Attività
Home Su

Prima versione 2005

Aggiornato al 22 maggio 2012 

 

Anniversario   VITO IEVOLELLA

 

Consultate:

http://mafiazero.blogspot.com/2007/09/anniversario-ievolella.htm

 

http://www.informazione.campania.it/portale/modules.php?name=News&file=article&sid=2281

 

Per una visione completa delle altre attività svolte dal 2004 si rimanda al curriculum scaricabile da home-page

bullet

Lunedì 02 luglio 2007

 

 Seminario:

 "La mafia tra cultura, politica ed oblio"  - Università di Saarbruken (Germania)

Relatore: Prof. Giuseppe Di Vita   - Palermo

  Il professor Giuseppe Di Vita, Conferenziere del Team Europe della Commissione Europea sui temi della cittadinanza, diritti mani, legalità e politiche sociali.

Genero del Maresciallo Maggiore dei Carabinieri, medaglia d’oro, Vito Ievolella, ucciso dalla mafia il 10 settembre 1981.

Segretario della Associazione antimafia “Vito Ievolella” di Palermo.

 

Ha coordinato i lavori:Dott. ssa Giulia Missale-Frey
Institut für Angewandte Sprachwissenschaft-Übersetzen und Dolmetschen 

 

Cerimonia di consegna degli

ATTESTATI DI EUROSCOLA  del Parlamento Europeo

bullet

Sabato  12 maggio 2007

Alle ore 9, presso il Comando Provinciale dei Carabinieri - Caserma Carini - alla presenza di alcuni  Dirigenti Scolastici, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione ad Euroscola ai docenti ( Anna Maria Farina, Giusi Coccia e Salvino Amico) e agli alunni. Sono  Intervenuti il C.llo V. Tomasoni comandante provinciale dei CC, il V. Presidente dell'Associazione nazionale Magistrati e presidente della Fondazione " Progetto legalità in memoria di Paolo Borsellino e di tutte le altre vittime della mafia"Dott. M. Russo, il Dott. M. De Lucia Sostituto Procuratore presso la direzione distrettuale Antimafia di Palermo, l' Avv. S. sansone Presidente della Camera penale di Termini Imeresi, il Lgt dei Carabinieri S. Messineo. I Lavori sono stati coordinati dal Prof. Pippo di Vita e sono stati aperti della Prof.ssa Lucia Ievolella, presidente dell'Associazione "Vito Ievolella"

bulletDal 15 al 19 marzo 2007

Organizzato dall'Associazione: una rappresentanza degli alunni di Palermo (L.S. "B. Croce" - L.C. "Umberto" - IPSSAR "P. Borsellino" - L.S."Basile") ha partecipato ad EUROSCOLA : "Una giornata al Parlamento Europeo di Strasburgo" -  Gli alunni si sono incontrati sotto la guida degli organizzatori e dei docenti che li accompagneranno per preparare il percorso culturale che li attende in vista del confronto con gli altri ragazzi provenienti dagli altri Paese Europei. Durante il viaggio è stata visitata L'Alsazia e il campo di sterminio Struthof (Natzweiler-Struthof (in lingua tedesca: Konzentrationslager Natzweiler) fu un campo di concentramento nazista situato presso il villaggio alsaziano di Natzwiller, situato tra i monti Vosgi, a circa 50 chilometri a sud-ovest di Strasburgo.Natzweiler-Struthof fu il solo campo di concentramento costruito dai nazisti in territorio francese anche se dopo la sconfitta subita nel maggio/giugno 1940 l'Alsazia-Lorena era divenuta parte integrante del Reich tedesco, e non più territorio francese.Il campo fu operativo dal 21 maggio 1941 fino al settembre 1944, quando le guardie SS evacuarono il campo, che venne liberato dalle forze americane il 23 novembre 1944. In totale vennero internati circa 40.000 persone, provenienti dalla Polonia, dall'Unione Sovietica, dai Paesi Bassi, Francia, Germania, Norvegia.)

 

bullet

 Dal 14 ottobre al 17 novembre 2006

Seminario :"IL FUTURO DELLA MEMORIA - Legalità e cittadinanza  europea" 

Incontri seminariali rivolti a studenti della Secondaria Superire e organizzati in collaborazione con la Provincia Regionale di Palermo e con il patrocinio dell' Ufficio per Italia del Parlamento Europeo

Programma del seminario (scarica)

bullet

Dal 23 al 27aprile 2006

 

i giovani delle scuole di Palermo hanno rappresentato l'Italia al Parlamento Europeo.

EUROSCOLA li vedrà protagonisti. Una giornata in cui i giovani d'Europa simuleranno l'attività parlamentare.

Rappresenteremo  l'Italia e ci confronteranno lealmente sui temi europei.

L' IPSSAR" P. Borsellino", scuola polo dell'avvenimento, ha ospitato i momenti preliminari e raccoglierà i risultati dell'incontro di Strasburgo.

Coetanei provenienti da altri paesi dell UE vivranno  una giornata da protagonisti sedendo negli stessi scranni dei parlamentari. La giornata avrà inizio con la colazione.

I ragazzi parteciperanno a dibattiti e interpellanze sul tema dell’ unità europea.  Durante il pranzo  “giocheranno” all’Eurogame. I gruppi saranno formati da 4 alunni di diversa nazionalità. Il gioco prevedeva della domande, posta nelle diverse lingue, su contenuti riguardanti l’Europa e il percorso che ha portato alla Unione. Gli accompagnatori percorreranno la stessa strada e si confronteranno  tra di loro.

 

bullet

30 marzo  2006

E' uscito in Italia  il film documentario “Il Fantasma di Corleone”, prodotto realizzato e distribuito dalla  società EUROFILM in collaborazione con diversi partners internazionali. Il Film è già stato premiato nei festival internazionali.

La regia è del pluri-premiato regista palermitano Marco Amenta che aveva già realizzato il film “Diario di una Siciliana Ribelle” vincitore  di 22 premi internazionali e trasmesso da 30 televisioni nel mondo.   “Il Fantasma di Corleone”, distribuito nei cinema italiani,  ha ricevuto  la collaborazione ed il trocinio dell’ Associazione socio - culturale  “VITO IEVOLELLA”, impegnata da anni nella lotto contro tutte le mafie.  “Il Fantasma di Corleone” è un thriller del reale che racconta in modo di docu-fiction la quarantennale latitanza del capo dei capi di Cosa Nostra, Bernardo Provenzano e l’eroicità degli uomini dello Stato che lo inseguono da 42 anni.Il film è una co-produzione Italo-Franco-Tedesca con  le TV di stato Arte France, ARD Germania, il Ministero della Cultura Francese, e la Comunità Europea. Il film sta viaggiando in giro per il mondo ed è stato e sarà distribuito in più di trenta paesi fra cui : Francia, Canada, Usa, tutta l’Africa Francofona, Germania, Belgio, Spagna, Irlanda, Austria, Svizzera, ecc…

"l'impegno con cui l'autore si misura con l'atavico tema della mafia mescolando con padronanza il genere della palpitante inchiesta investigativa e la messa in scena di più ampio e spettacolare respiro cinematografico".   "Jalouse"  Francia